Falsi permessi di soggiorno, undici denunce

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 24 febbraio 2016 – Stroncato un giro illegale, che faceva capo a un finto commercialista, Giancarlo Vitali, con false buste paga, dichiarazioni dei redditi fasulle, e tutta la documentazione utile a ottenere permessi di soggiorno. A scovarla la squadra mobile di Ancona ha stroncato. Il finto commercialista era già stato arrestato per reati analoghi nel 2011.

L’uomo, 70 anni, di Falconara marittima, procurava permessi di soggiorno a scopo lavorativo a migranti stranieri grazie a una fiorente attività di produzione di documenti falsi. Con il falso professionista sono stati denunciati anche 11 stranieri fra procacciatori di clienti e collaboratori. Le vittime di Vitali erano costrette a pagare dai mille a duemila euro a pratica: per alcuni di loro somme altissime rispetto alle reali condizioni economiche della famiglia.

Vitali riusciva a reclutare anche datori di lavoro compiacenti, che, dietro pagamento, attestavano le false assunzioni dei migranti nelle proprie aziende. Fra il 2010 e il 2011, la Mobile aveva arrestato Vitali per la stessa attività illecita. All’epoca l’uomo aveva anche uno studio di consulenza fittizio, l’Artigianato Provinciale Dorico, e smistava pratiche al costo di 2-5 mila euro a migrante.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Incendiò auto bodyguard, arrestato Successivo Giubileo, imprenditori Ancona dal papa