Fermo città virtuosa, tassa dei rifiuti più bassa d’Italia

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fermo, 5 febbraio 2016 – Tari. «È Fermo, nelle Marche, a detenere lo scettro di capoluogo più virtuoso con -52,08%». È quanto scritto da Il Sole 24 Ore che, nell’edizione di due giorni fa, in un articolo sulla spesa per abitante sulla tariffa dei rifiuti, è tornato nuovamente a parlare della città. Dopo la classifica del 10 gennaio scorso sul gradimento dei sindaci, che ha visto il primo cittadino Calcinaro al quarto posto in Italia, pari merito con Piero Fassino di Torino, il giornale economico-finanziario questa volta ha svolto un’inchiesta sulla Tari registrando che la città italiana con la spesa pro capite più alta è Brindisi (308 euro), quella più economica è Fermo con 86 euro. È il risultato di una scelta forte che l’amministrazione comunale ha voluto portare avanti, abbassando le aliquote sulla tassa per i rifiuti soprattutto per le piccole impresecommerciali dell’agroalimentare e per i ristoranti e le pizzerie, tutte attività che si trovavano a pagare le tariffe più alte.

Un percorso partito da lontano, come dice lo stesso sindaco Paolo Calcinaro: «Un risultato che ha i suoi risvolti provenienti da una passata impostazione e che ha segnato un ulteriore passo dopo appena un mese dall’insediamento di questa Amministrazione Comunale, quando abbiamo deciso di ridurre alcune tariffe proprio alle attività di ristorazione, commercio e alimentari con tagli di oltre il 10%. Questo dato – ha aggiunto – è un punto di partenza visto che siamo impegnati sul fronte della modernizzazione del sistema di raccolta, anche con un’azione di responsabilizzazione dei cittadini, tramite le isole ecologiche elettroniche che sempre più verranno installate sul territorio comunale. L’obiettivo è quello di arrivare nel giro di poco tempo ad una premialità nella tassazione per chi diversifica di più e meglio».

Nella sostanza, per abbassare davvero le tasse sui rifiuti bisogna abbassare le spese e gestire al meglio la raccolta differenziata. In questi giorni stanno andando avanti gli incontri a Lido Tre Archi, per informare la popolazione e gli amministratori di condominio sulla prossima installazione di isole ecologiche mobili, presenti in certe zone solo in alcuni orari. «Abbiamo voluto confermare una scelta precisa – conclude – e anche coraggiosa di questi tempi, faremo in modo di rendere gli sconti sulla tassazione strutturali e reali, per sostenere sul serio i cittadini tutti».

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Il Borghigiano - Di chi è il compleanno?..... Successivo Sequestrata una costruzione abusiva nel cuore del parco del Conero