Ferragosto violento a Porto Sant’Elpidio: carabiniere e volontario aggrediti

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Porto Sant’Elpidio (Fermo), 15 agosto 2015 - La lunga notte di Ferragosto è iniziata per i militi e i sanitari del 118 già allo scoccare della mezzanotte, nei pressi della rotonda sul lungomare centro, con un petardo fatto scoppiare incautamente vicino a una ragazzina minorenne che è stata colpita in maniera lieve. Soccorsa dall’ambulanza della Croce Verde, è stata subito dimessa (in occasione della notte più lunga e problematica dell’anno, c’era il medico a bordo).

Da lì in poi, si sono susseguiti episodi, anche gravi che hanno reso poco festoso l’arrivo del Ferragosto. Il caso più grave, intorno alle 2, in Piazza Garibaldi, in un bar dove un carabiniere ha riportato una ferita al collo con un brutto taglio, pare con un pezzo di vetro che sarebbe stato usato da un giovane extracomunitario residente a Torre San Patrizio che, sotto l’effetto dell’alcool, aveva dato in escandescenze. Ne era derivata una rissa, con urla, botte e feriti. Sul posto le ambulanze della Croce Verde e la pattuglia dei carabinieri.

Durante la notte, ci sono stati diversi interventi anche sul lungomare, dove in qualche chalet, in molti avevano abusato dell’alcool ed erano in evidente stato di ebbrezza. Durante uno di questi interventi, un volontario della Croce Verde ha rimediato anche un paio di pugni in faccia da parte di qualche facinoroso recalcitrante a farsi soccorrere: se l’è cavata con uno zigomo e un labbro gonfio. E’ stato refertato al Pronto Soccorso ma poi è tornato alla sua postazione in Croce Verde.

Sono stati diversi anche i cittadini che si sono rivolti direttamente alla sede della Pubblica Assistenza per alcune medicazioni: una signora caduta, altri casi di sbornie. In tutto, dalle 23 fino a fine turno, ci sono stati 15 interventi. In spiaggia, nonostante i divieti, era stata anche portata legna a mucchi per accendere i falò nei tratti di costa libera.

Tutt’altra aria si respirava alla Faleriense dove erano state organizzate allegre tavolate per attendere tutti insieme, divertendosi, l’alba del Ferragosto.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente A Fabriano musica e fuochi d'artificio Successivo Poggio San Marcello, cocaina e ecstasy Tornano in libertà i pusher della festa