Festa a «quattro zampe» per Sant’Antonio Abate

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 18 gennaio 2015 – Per una volta non sono rimasti fuori dalla porta ad aspettare il ritorno dei padroni, ma sono stati i veri protagonisti del pomeriggio. E’ stata una grande festa quella che si è svolta all’ostello Ricci e che ha visto protagonisti cani di tutte le taglie ricordando Sant’Antonio Abate, protettore degli animali. L’appuntamento è stato organizzato dalla Meridiana e dell’associazione Argo, che gestiscono i canili municipali di Macerata, Civitanova e Potenza Picena, oltre che per offrire un pomeriggio diverso ai cani e ai loro padroni, anche per sensibilizzare sull’adozione dei cani e per avere tutte le informazioni necessarie per convivere al meglio con un animale. Sì, perché per quanto possano essere belli, gli animali meritano di essere trattati con il dovuto rispetto. Ad aprire il pomeriggio, alle 17, la benedizione degli animali e, a seguire, la premiazione del concorso fotografico contro il randagismo ‘Dog selfie contest’. Al concorso hanno partecipato in tanti, bastava farsi uno scatto con il proprio cane, l’obiettivo era quello di raccogliere fondi per il viaggio di un veterinario maceratese in Colombia, paese dove il problema del randagismo tocca livelli spesso drammatici. Il medico si è reso disponibile a partecipare gratuitamente ad una campagna di sterilizzazione dei cani randagi, nel tentativo di ridurre la popolazione canina e migliorare le condizioni di vita degli animali ospitati nei rifugi o che, in molti casi, vivono semplicemente lungo le strade delle città colombiane. A chiudere la gio nata ‘a quattro zampe’ è stata la messa celebrata nella chiesa del Sacro Cuore da don Francesco, a cui i padroni hanno potuto partecipare con i loro amici animali.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Giovane, bella e ladra aggancia gli anziani e li deruba Successivo Atletica ascolana in lutto per la morte di Silvestri