‘Festa per il Parco’, grande partecipazione al campo d’aviazione

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e Urbino), 2 giugno 2015 – Centinaia di persone questo pomeriggio al campo d’aviazione per “La Festa per il Parco”, che da quest’anno si può già rinominare “La Festa del Parco” (foto). “Entro un mese e mezzo avverrà il passaggio definitivo di questo terreno, dal Demanio al Comune” ha ribadito il sindaco Seri salutando grandi e piccini. Il Comitato Bartolagi, che per il 15° anno consecutivo ha organizzato l’evento nel giorno della Festa della Repubblica, ha potuto così cantare vittoria con la voce di una delle sue “donne” Tiziana Gasparini. Che lo ha fatto ricordando Lucio Polverari che per primo ha creduto in questo grande sogno e ci si è battuto fondando il Comitato.  

Quest’anno la Festa aveva tutto un altro profumo. Si respirava la comunione di intenti e la fiducia nell’amministrazione chiamata sul palco a fare il suo saluto. Ed era un saluto fraterno dato che la consigliera di maggioranza Carla Luzi (Sinistra Unita) è una socia storica/fondatrice del Comitato Bartolagi, una donna del parco che ogni mercoledì da anni si riunisce sotto quelle piante per condividere letture con i cittadini e le cittadine che vogliono unirsi a loro. A cantare vittoria per il traguardo che si taglierà tra un’incollatura… anche e soprattutto l’assessore Samuele Mascarin.

“La novità di quest’anno – dice – è che dopo la risposta del Demanio del 15 dicembre scorso, abbiamo attivato l’Iter per la realizzazione del Parco che la città attende da troppo tempo. Stiamo perfezionando le ultime firme per il passaggio gratuito dell’area al Comune di Fano dopo di che potremo procedere alla realizzazione. Intanto il mese scorso abbiamo creato un gruppo di lavoro per la progettazione. Ne fanno parte i tecnici dei servizi di Verde Pubblico, Urbanistica, Lavori Pubblici, Mobilità e Ambiente oltre che i rappresentanti del Comitato Parco e dell’associazione Osiride che gestisce il gattile lì vicino. Sicuramente ricalcherà il progetto Salvitano. Mi auguro che la prossima ‘Festa per il Parco’ diventi anche la ‘Festa delParco’ con l’inaugurazione del primo step del progetto, realizzato”.

Intanto oggi dalle 17 fino al tramonto, grandi e piccini hanno festeggiato con le diverse novità in programma. Quest’anno, infatti, la Festa ha accolto una tappa de “La città da giocare” con i uno spot sui valori del gioco, della creatività e dell’educazione ambientale: c’erano le letture ad alta voce a cura dei lettori volontari di “Nati per leggere”, si è andati “Alla scoperta del cane” con Davide Marinelli, si è assistito allo “Spettacolo dei cavalieri dell’Ordine delle Rosa” messo in scena dal gruppo storico della “Pandolfaccia” con anche una dimostrazioni di abilità a cavallo e di precisione nel raccogliere un anello che si è fatto di volta in volta sempre più piccolo. Tanti i banchetti presenti: da Emergency al baratto di Re-public, passando per quello dell’associazione Melampo e di Osiride che oltre ad offrire la possibilità di visite guidate al gattile, hanno venduto le magliette “Quant si stupid” contro l’abbandono degli animali.  



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Ancona, centauro resta ferito sulla strada per il monte Conero Successivo Porto Sant'Elpidio, una notte di follia Calci e pugni, gruppi di ragazzi scatenati