Fiamme alte quattro metri a Ponte Metauro

Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Fano, 21 agosto 2014 – Fiamme alte quattro metri ieri sera a Ponte Metauro. Potrebbe essere stata una scintilla provocata dal passaggio di un treno oppure una cicca di sigaretta incautamente lanciata a terra ad aver innescato l’incendio divampato ieri sera poco dopo le 22 nel canneto che costeggia la statale Adriatica Sud, tra la strada e la ferrovia.

Quando le fiamme si sono alzate rendendosi visibili dalla strada, un automobilista ha chiamato la centrale operativa dei Vigili del Fuoco per dare l’allarme. Ci hanno messo più di due ore i pompieri di Fano per sedare l’incendio, che è apparso poca cosa ai loro occhi, per la zona circoscritta e lontana dall’abitato, a ridosso dei binari.

Nessuna ripercussione neppure sulla ferrovia e sul traffico ferroviario in quelle ore. Dalla strada però la paura è stata tanta a vedere quelle gigantesche fiamme e al pensiero che in quella direzione c’è il Camping Metauro (che non è stato assolutamente raggiunto dalle fiamme e non ha mai corso il pericolo) che già il mese scorso aveva vissuto la terribile esperienza del fuoco.



Precedente Muore nel sonno in vacanza: malore fatale per un ragioniere di Tolentino Successivo Celebrati in gran segreto i funerali della piccola Alessia