Fiera di San Bartolomeo: l’assalto delle bancarelle

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano, 22 agosto 2015 – Saranno 240 gli espositori che coloreranno il lungomare di Sassonia, da lunedì 24 a mercoledì 26 agosto, in occasione della Fiera di San Bartolomeo. Quattro le vie interessate: viale Adriatico (121 posteggi), via Dante Alighieri (100), via Bramante (8), via Colombo (11). Nove i produttori agricoli, tra i quali i venditori di aglio e cipolle, che saranno collocati nel tratto terminale di viale Battisti all’angolo con viale Dante Alighieri. «Dei 240 posteggi – ha spiegato l’assessore alle Attività economiche, Carla Cecchetelli – 172 sono stati assegnati con autorizzazione decennale, mentre gli altri 60 sono stati attribuiti in base ad una graduatoria predisposta dall’Ufficio Commercio sulla base delle domande prevenute entro il 25 giugno».

I criteri utilizzati per la formazione della graduatoria sono stati il più alto numero di presenze negli anni passati e l’anzianità di inizio attività di commercio su aree pubbliche. «Gli espositori in soprannumero rispetto alla disponibilità – chiarisce Cecchetelli – potranno partecipare all’assegnazione dei posteggi di eventuali assenti nel corso dei 3 giorni di fiera». La presentazione della Fiera di San Bartolomeo (le bancarelle saranno aperte dalle 7 alle 24) è stata per l’assessore Cecchetelli l’occasione per ricordare che quella di Fano è una fiera con «origini antichissime». Addirittura se ne parla in un bando dell’8 aprile 1457 quando Fano era ancora soggetta ai Malatesta. In merito alle voci di questi giorni sul rimpasto di giunta a cui starebbe lavorando il sindaco Massimo Seri per incidere sui punti deboli del suo esecutivo, Attività economiche e Turismo, Cecchetelli glissa: «Nei tavoli della politica non se n’è parlato. Per quanto mi riguarda ho messo in campo diversi progetti, tutti condivisi dalla giunte». Sulle proteste che quest’estate hanno investito il suo assessorato e il Turismo, Cecchetelli chiarisce: Al mio assessorato fanno capo gli eventi natalizi, la Fiera di San Bartolomeo e la Festa dei Fiori, per quanto riguarda gli eventi gli uffici hanno svolto un ruolo di supporto». Poi, l’assessore, ricorda a tutti gli operatori «il rispetto delle regole», invitandoli «a coordinarsi con le associazioni di categoria, del commercio e dell’artigianato, che devono recuperare il loro ruolo. I Comitati devono essere di supporto alle Associazioni che sono i nostri interlocutori».

 

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente L'Oroscopo di oggi gli astri del Borghigiano Successivo Falconara, auto fuori controllo contro la segnaletica stradale: un ferito