Figli picchiati e frustati dal papà perchè vivono all’occidentale

violenza

IL BORGHIGIANO IL BLOG DI FABRIANO E DELLE MARCHE – Non accettava che il più grande dei tre, non ancora maggiorenne, si rendesse indipendente, facendo le ore piccole con gli amici. In più di una occasione l’avrebbe costretto a dormire all’aperto, pensando di fargliela pagare e di insegnargli le buone maniere. L’avrebbe picchiato ripetutamente e una volta sarebbe arrivato a frustarlo con un tubo di gomma perché sospettava che gli avesse rubato il cellulare per rivenderlo. A Jesi, quel giorno fu proprio il papà ad accompagnare il figlio 15enne al pronto soccorso, per poi andarsene e lasciarlo lì da solo.

Oggi il presunto >>>CONTINUA A LEGGERE CLICCA QUI<<<

corriere adriatico

Precedente Monte Porzio, banda del bancomat nella notte fa saltare nuovo sportello Successivo Addio al maestro Giorgio Albertazzi