Folla commossa al funerale del farmacista Giuseppe Pichelli

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Porto Sant’Elpidio (Fermo), 31 dicembre 2014 – Tanto era gelido il vento che questa mattina sferzava la città, tanto era calda, accogliente, satura di un affetto triste e profondo l’atmosfera che si respirava nella chiesa della Ss Annunziata dove si sono ritrovati in tantissimi per l’ultimo saluto al farmacista Giuseppe Pichelli, noto e stimato farmacista elpidiense trovato senza vita nella serata del 27 dicembre lungo la strada che da Monterubbiano lo avrebbe riportato a casa sua.

Tanta gente: semplici cittadini che, con gli occhi ludici, lo hanno voluto salutare per ringraziarlo per la gentilezza, la disponibilità, la professionalità sempre dimostrate; colleghi; i tantissimi amici; gli amministratori di ieri e di oggi che lo hanno avuto come valido amministratore delle Farmacie comunali prima che Pichelli realizzasse il sogno di una farmacia tutta sua, a Monterubbiano.

Su tutti l’unica figlia Sara, illustratrice e fumettista molto apprezzata, che vive tra Roma e l’America e che era tornata a casa, dal padre (rimasto vedovo da qualche anno). Accanto al padre era stato lasciato un suo disegno, un personalissimo omaggio all’amato genitore con cui doveva trascorrere le feste e che, invece, ha dovuto salutare per l’ultima volta, scaldata dall’affetto di una intera città.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Marche, tormenta di neve Riaperto il valico di Colfiorito Successivo Porto San Giorgio, il lungomare Gramsci chiuso alle auto per cumuli di sabbia