Folla gialla: Tavullia bloccata e assediata

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Tavullia, 8 novembre 2015 – Quindicimila persone. Il doppio, o quasi, degli abitanti normali. Cento camper parcheggiati nelle vicinanze. Gente che dorme da venerdì scorso all’aperto, coi sacco a pelo, approfittando del novembre tiepido.

Dall’alba di oggi, il paese di Valentino Rossi è quasi inarrivabile, sicuramente alle macchine, in alcuni punti anche ai pedoni. Traffico ovviamente bloccato sia da Pesaro che da Cattolica. File perfino in autostrada A14, in uscita al casello di Cattolica. Funzionano solo le navette, dai parcheggi scambiatori.

Sentite cosa dice, a metà mattina, l’assessore allo Sport, Patrizio Federici: «Siamo bloccati in Comune. Ma quando dico bloccati, dico letteralmente. Nel senso che non riusciamo a uscire, abbiamo qui davanti un muro invalicabile di persone, che impedisce anche di camminare. Alle 11,30 al cassero, ci sarebbe stato il rinfresco di benvenuto, con cui volevamo accogliere l’assessore regionale al Turismo, più diversi altri sindaci della zona. Ma non credo che riusciremo a raggiungerlo, il cassero».

Poi decine di storie dei tifosi di Vale, che non vogliono mollare, fino all’ultimo. Uno che da Bolzano è arrivato qui a Tavullia con il cane, quelli che hanno dormito sotto il Conad approfittando la notte del calore che usciva fuori dall’impianto di riscaldamento.

I chioschi che fanno affari d’oro, poi, inutile dirlo, tutti con le magliette gialle ‘#IostoconVale’. Ad attendere l’evento che fa la storia sì del Moto mondiale, ma anche, e soprattutto, del paese di Valentino. Forza Vale.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente Donna uccisa ad Ancona, ferito il marito. Presi la figlia e il fidanzato: Ragazzo si difende: "Non volevo uccidere" Successivo Ascoli, 52 casi in un anno di violenza sulle donne