Folla per l’addio a Maria Pia Gennari

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 7 novembre 2015 – Il saluto della città al completo ha accompagnato l’addio a Maria Pia Gennari in una chiesa del Porto completamente gremita e con gente fino fuori, sul piazzale. A trasportare la bara di legno chiaro sono stati anche alcuni rappresentanti del Moto Club «Benelli» al quale la Gennari era legata per memoria familiare ed anche per la grande passione sempre nutrita per i motori.

Per il basket, l’altro amore sportivo di Maria Pia, c’erano Valter Scavolini e la moglie e Ario Costa presidente della Consultinvest. C’erano anche il sindaco Matteo Ricci, il governatore regionale Luca Ceriscioli, che alla fine l’ha ricordata con una toccante testimonianza, e tanto politici e amministratori, così come tanti erano i rappresentanti del mondo della scuola alla quale professionalmente apparteneva.

Difatti, la chiesa era gremita anche di tantissimi ex studenti, due dei quali, alla fine, sono saliti sul presbiterio per leggere commoventi lettere di saluto dedicate ad una persona che, per loro, si sentiva chiaramente nelle loro parole, è stata molto più di un insegnante. Non aveva figli, ma è stata certamente una seconda mamma per molti di loro.

Accanto ai familiari e ai parenti, era tantissima anche la gente delle parrocchie e delle associazioni di volontariato per le quali la Gennari ha speso, nel corso della sua vita, attenzione, voglia di fare e intelligenza. Sulla bara di legno chiaro, oltre a una bellissima corona di fiori, che tanto amava, c’era appoggiata una foto di Maria Pia, gioiosa in bicicletta, l’immagine che probabilmente meglio la rappresentava.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente San Benedetto, denunciato un tunisino per due tentativi di furto Successivo Donna uccisa ad Ancona, ferito il marito. Presi la figlia di 16 anni e il fidanzato