Formazione, la vera chance

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Ascoli, 12 ottobre 2014 – C’è una cosa che nessuno può toglierci: il sapere. E questo vuol dire non solo potersi trovare un lavoro lungo la strada della vita, ma significa anche essere liberi. Perchè se sai e sai fare, puoi perdere un lavoro e trovarne un altro, oppure inventarlo tu stesso. Puoi cercare senza avere bisogno di aiuti, spinte e quant’altro. Lo sappiamo tutti: questo è il vero male dell’Italia e di altri paesi. Il dover pronunciare la famosa frase: «Mi manda…». 

Perchè il non sapere e il non saper fare ci rendono vittime del sistema peggiore. E non si può uscire da questo meccanismo infernale che, se può funzionare in tempi di floridezza, si inceppa in momenti di crisi come questa. E allora credo che sia importante dare ai giovani buone scuole dove prepararsi. La riflessione di questa domenica la merita la notizia della nascita di un nuovo istituto professionale che vede unire le competenze dell’Agrario a quelle dell’Alberghiero, due grandi eccellenze del territorio. Perchè è vero: il Piceno oggi deve progettare il suo futuro lungo questa direttiva che vede unire il turismo all’enogastronomia.

E allora ai giovani bisogna dare la formazione giusta per poter affrontare questa rivoluzione con le armi del sapere. Un passo importante per i ragazzi e per il nostro domani. Il lavoro tradizionale sta cambiando, le grandi aziende stanno trasformandosi e nascono nuovi servizi. La scuola di questo terzo millennio deve fare questo: formare per aiutare i ragazzi ad affrontare il presente e a costruire il futuro.



Precedente Provincia, Tagliolini è il nuovo presidente Successivo Sassoferrato. Colpo al supermercato smurano la cassaforte e fuggono