Forzano la porta dell’ex casa cantoniera, rubati attrezzi per un valore di 5mila euro

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Castelraimondo (Macerata), 14 ottobre 2014 – Operai e cantonieri della Provincia di Macerata sono stati «disarmati» la notte scorsa di attrezzature meccaniche e di utensili dai soliti ignoti. Il singolare furto è avvenuto ai danni del deposito ricavato nell’ex casa cantoniera, sulla strada provinciale Settempedana in località Lanciano di Castelraimondo. I ladri avrebbero forzato il cancello e quindi una porta. Hanno portato via attrezzi di ogni genere per un valore che supera i 5.000 euro.

Ad accorgersi del colpo e a dare l’allarme sono stati gli stessi operai dell’amministrazione provinciale questa mattina. Indagano i carabinieri.



 

Precedente Dalla Francia alla provincia pesarese per rubare il rame: sei arresti Successivo Regione gira 12 mln a enti locali