Furti a raffica in tutta la Riviera

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), 8 ottobre 2014 – ‘Nessun dorma!’. Nel senso che bisogna stare desti perché ci sono bande di ladri che stanno passando al setaccio gli appartamenti di San Benedetto, Porto d’Ascoli e Grottammare.

Le notizie in tal senso sono pressoché inesistenti e questo è un guaio, perché la gente si sente tranquilla e invece deve stare in allerta, di giorno e di notte. Non è permessa nessuna distrazione e bisogna segnalare alle forze dell’ordine il benché minimo sospetto. Con i nostri mezzi cerchiamo di ricostruire alcuni dei colpi messi a segno sul territorio costiero negli ultimi giorni.

In via Morosini, di fianco al vecchio Ballarin, venerdì fra le 20 e 22, i ladri hanno svaligiato un appartamento che si trova nella palazzina di centro. Al ritorno a casa i proprietari hanno trovato la porta sbarrata da dentro ed hanno dovuto chiedere l’intervento dei vigili del fuoco. Durante la notte fra domenica e lunedì, nella palazzina attigua, è stato svuotato l’alloggio di una donna, che poche ore prima si era dovuta ricoverare in ospedale. In entrambi i casi sono spariti contanti e consistenti quantità di oro.

«Se avessimo saputo del furto di venerdì – dicono i parenti della donna – saremmo stati molto attenti». Furti sono segnalati nel paese alto di Grottammare e nel paese alto di San Benedetto. Il più clamoroso, ad ogni modo, quello messo a segno in un appartamento di Porto d’Ascoli, sul versante nord di via Torino, subito dopo l’Annunziata. I ladri, che hanno avuto parecchio tempo a disposizione, sono entrati nell’alloggio e dopo aver scovato la cassaforte l’hanno aperta con la fiamma ossidrica.

Un apparecchio portatile, non voluminoso, che si alimenta con piccole bombole d’ossigeno. Dentro c’erano gioielli, lingottini d’oro e denaro contante. Nella stessa palazzina i delinquenti hanno svaligiato un altro alloggio. I bottini sono, in entrambi i casi, molto consistenti.



 

Precedente Niente grattacieli, uso abitativo e in cambio opere per Casabianca Successivo Picchiava e trattava il figlio come uno schiavo