Furti ad anziani in tutta Italia: presi. Polizia insospettita dal modo di fare di due romeni

polizia
IL BORGHIGIANO FABRIANO © Il Blog – FONTE IL RESTO DEL CARLINO Furti ad anziani in tutta Italia: presi nelle Marche – Una andatura sospetta che ha indotto gli agenti di una volante ad effettuare un controllo. Prima – a distanza – l’auto della polizia ha seguito i movimenti della macchina; quindi dopo che gli occupanti dell’auto si sono fermati più volte come se cercassero qualcuno o qualcosa, i poliziotti sono entrati in azione. Fermata l’auto il controllo tramite il terminale delle forze dell’ordine ha consentito di accertare che l’auto con targa straniera era già stata segnalata in altre province italiane; la macchina infatti era stata utilizzata da malviventi dediti ai furti nelle abitazioni. A BORDO di un’auto procedevano a velocità ridotta, fermandosi in prossimità di alcune abitazioni nella zona di Roncitelli a Senigallia.  All’interno dell’abitacolo gli agenti hanno identificato due romeni, M. C. di 27 anni e la 21enne M. P. ; entrambi senza fissa dimora sono risultati con un pedigree’ di tutto rispetto. Verifiche più approfondite a loro carico, hanno infatti consentito di accertare che la coppia aveva numerosi precedenti penali per furti con destrezza a carico di numerose vittime in diverse regioni. In particolare è emerso che i due romeni si erano resi protagonisti di furti a carico per lo più di persone anziane; la tecnica utilizzata era più o meno sempre la stessa: la ragazza avvicinava le vittime di turno e quindi con un rapido movimento o un abbraccio, provvedeva a sfilare braccialetti ed altri monili d’oro. Quindi la fuga salendo sull’auto del complice che la stava aspettando poco distante. Episodi del genere tra l’altro si sono già verificati in città e nell’hinterland. Tenuto conto del comportamento sospetto della coppia, dal Commissariato è stata proposto il foglio di via obbligatorio da Senigallia. Provvedimento che è stato emesso dal Questore di Ancora. Per i due romeni è scattato quindi il divieto di ritornare in città. Nel corso del controllo, gli agenti hanno inoltre accertato che il 27enne guidava l’auto, nonostante gli fosse stata sospesa la patente; in pratica M.C. guidava utilizzando un’autocertificazione risultata falsa. Il romeno è stato così denunciato a piede libero per il reato di falso e l’auto è stata sequestrata. I controlli da parte della polizia si sono intensificati sul territorio – come disposto dal Questore di Ancona – per contrastare in particolare i furti e le truffe.
La tattica era sempre la stessa la donna truffava gli anziani rubando loro gioielli per poi fuggire in auto con il complice
Precedente Fabriano, entra in casa della ex in cerca dell'amante: arrestato Successivo Armato di spranga distrugge cinque vetrine e danneggia 14 auto