Furti, aprono la cassaforte e scappano con soldi e oro

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Sant’Elpidio a Mare (Fermo), 8 settembre 2015 – Erano sicuramente ladri professionisti quelli entrati in azione nella serata di domenica tra le 20 e le 22,30, in un’abitazione privata di Montegranaro e poi in una seconda a Casette d’Ete, portando via oro e contanti dopo aver aperto con l’ausilio di un frullino, la cassaforte e fuggendo senza lasciare tracce o impronte di sorta. I malviventi devono aver agito inizialmente a Montegranaro, in una casa sulla Veregrense dove sono entrati dalla finestra dopo aver forzato la serratura, e si sono messi all’opera con il frullino per aprire la cassaforte.

L’arrivo inaspettato dei proprietari li ha però indotti a interrompere l’operazione e a scappare velocemente con gli attrezzi da scasso che avevano con loro. Il proprietario avrebbe fatto appena in tempo a vedere l’ombra dei fuggitivi che sarebbero poi saliti a bordo di un’Alfa 145 scura che li stava aspettando in strada. Ma la notte della banda non era ancora finita.

La seconda tappa è stata a Casette d’Ete, in un’abitazione che si trova a pochi metri dalla Piazza Mazzini. Anche in questo caso, sono saliti al primo piano, forzando e incrinando il vetro della finestra. «Non sono stati trovati segni di nessun genere, né impronte – racconta il proprietario dell’abitazione che, al momento dell’accaduto era fuori casa con la moglie – sulle grondaie o sui muri». Una volta entrati, non hanno toccato nulla nel soggiorno, ma si sono diretti con sicurezza verso la camera da letto dove, dopo aver spostato qualche mobile, sono riusciti a trovare la piccola cassaforte. Agendo con un frullino quasi sicuramente silenzioso (sul muro sono visibili i punti in cui l’attrezzo, professionale, è stato appoggiato per poter ‘lavorare’ meglio) dato che nessuno dei vicini ha sentito rumori strani, hanno segato l’anta della cassaforte, riuscendo così ad aprirla e ad impossessarsi del contenuto. «Abitualmente non ci tengo quasi niente – racconta la vittima del furto – stavolta c’erano un po’ di soldi e qualche oggetto in oro».

Valore complessivo della refurtiva, circa 7-8mila euro. I malviventi sarebbero poi scappati da una finestra sul retro dell’abitazione, sempre senza essere visti. «Sono venuti i carabinieri di Montegranaro che erano appena stati in un’altra abitazione dove i ladri avevano agito nella stessa identica maniera – conclude il residente – segno che sono stati gli stessi ad agire in tutti e due i casi».

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Senigallia, giardiniere derubato e i ladri visitano anche uno chalet Successivo Ciclista agganciato e trascinato da un camion per 20 metri. E’ grave