Furti d’auto, caccia alla baby gang

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Treia (Macerata), 5 settembre 2014 – Inseguimenti e parapiglia nella notte a Chiesanuova, dove una baby gang aveva messo a segno una serie di furti di macchine.Tutto è successo nel giro di un paio d’ore, dalle 2.30 dell’altra notte. Un gruppo di ragazzini ha preso quattro auto che erano parcheggiate lungo la strada, nella frazione di Treia, con le chiavi lasciate nel cruscotto.

Sono partiti così a bordo di una Fiat Seicento, di una Hyundai Atos, di una Ford Fiesta e di una Volkswagen Passat. Ma una pattuglia dei carabinieri, durante un giro di controllo del territorio, ha intercettato il gruppetto, e così è scattato un inseguimento. I ragazzini si sono diretti verso Civitanova, con dietro i militari. Sono stati momenti concitati, con le auto lanciate a tutta velocità lungo le strade provinciali.

Alla Fiesta i carabinieri hanno tagliato la strada, riuscendo così a bloccare l’auto, ma i giovani che erano bordo sono riusciti a darsi alla fuga correndo nel buio della campagna circostante. La Atos e la Seicento sono state poi recuperate, ma della Passat invece si sono perse le tracce, anche se i carabinieri contano di rintracciarla molto presto.

Alla fine i carabinieri sono riusciti a fermare uno dei ragazzi. Si tratta di un minorenne, di origini campane ma residente a Macerata. Forti sospetti ci sarebbero già sugli altri componenti della banda, della quale farebbero parte altri minorenni.

Ora però i carabinieri vogliono fare chiarezza intorno all’accaduto. I furti delle auto dell’altra sera potrebbero essere la bravata di una banda di giovinastri annoiati, ma dietro potrebbe esserci anche dell’altro, soprattutto se venisse fuori che a fianco dei minorenni possa esserci anche qualche adulto con pochi scrupoli.



Precedente Ecco lo stadio del Conero, una cattedrale disintegrata: marciapiedi rotti e savana Successivo «Altro che furti, l’allarme è lo spaccio di droga»