Furti, due donne ‘esperte’ in gioiellerie finiscono in manette

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Ancona, 9 ottobre 2014 – I carabinieri di Fabriano hanno arrestato due donne specializzate in furti in gioiellerie in varie località del circondario. Distinte nel portamento e curate nell’aspetto, si presentavano nei negozi di oreficeria chiedendo di visionare bracciali o collane, fino a impossessarsi, distraendo i commessi, di un rotolo di preziosi, del valore medio di 20 mila-25 mila euro.

Ieri le pattuglie, allertate sulla presenza delle due donne nella zona fabrianese, hanno svolto un’attenta vigilanza nei confronti delle gioiellerie della zona. Le due sono state notate ad Arcevia mentre uscivano da una gioielleria. Condotte in caserma e perquisite sono state trovate in possesso di oggetti in oro rubate poco prima. Durante le indagini è emerso anche che le due donne, rispettivamente di 45 e 29 anni, italiane e dimoranti nel Riminese, con numerosi precedenti specifici, avevano poco prima tentato un altro furto ad Angeli di Rosora, oltre ad avere colpito la stessa gioielleria di Arcevia nel 2011, immortalate dalle telecamere di sicurezza. E sono sospettate di essere responsabili di altri furti a Belvedere Ostrense, ma anche a Trento e in provincia di Bologna.



 

Precedente Bancarotta della Nuova Jesi Calcio, sconto di pena all'ex assessore Antonio Recchi Successivo >ANSA-FOCUS/ Province: nelle Marche al voto 2.234 elettori