Furti, rubano anche i piccioni viaggiatori: ne sono spariti 95 in un anno

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova Marche, 11 febbraio 2015 – I ladri non conoscono limiti, la loro è un’azione a 360 gradi. Ignoti, la notte scorsa, si sono accaniti contro i colombi viaggiatori da gara, che Fausto Gioia allevava con amore e competenza in contrada Castelletta, gelosamente custoditi dentro alcune voliere in legno, dinanzi alla tenuta Boccadigabbia, produttore di vino.

E’ la terza volta che la cosa capita nello spazio di pochi mesi. Il primo furto venne consumato nel novembre del 2014, il secondo il 22 gennaio scorso, l’ultimo ieri notte. In tutto 95 esemplari su 165 che ogni giorno volteggiavano lungo la valle dell’Asola, sulle colline di contrada Castelletta e nelle campagne circostanti per poi tornarsene puntuali in voliera per il meritato riposo notturno. Un furto di cui è immaginabile lo scopo, anche se si spera che così non sia: farli finire in padella.

I pennuti, infatti, tutti microchippati e garantiti, sono fedelissimi al suo allevatore, che li stava già preparando per le prossime gare di primavera. Rubarli per destinarli a qualche competizione, quindi, è pressocché impossibile perchè loro conoscono la via di casa e non sbagliano mai strada. Fausto è un maestro impareggiabile e gliel’ha insegnata alla perfezione. Il volo del piccione viaggiatore è un boomerang: finisce sempre laddove parte. Con loro è andato a premio un sacco di volte e il suo medagliere è ben fornito. Medaglie non danaro: sono queste, infatti, il giusto riconoscimento ad una passione alla quale Fausto, 69 anni, originario di Ancona ma da oltre quarant’anni radicato a Porto Potenza, dedica tutto il suo tempo.

Non è il solo a coltivarla. Nel territorio sono una quindicina a farlo. «Mi mette serenità – dice Fausto –. Ogni giorno sto lì, quei piccioni sono per me una malattia salutare». Ed allora andare in voliera e nion trovarli lo fa star male. E non può essere diversamente. Fausto ha esposto il fatto criminoso nella serata di ieri ai carabinieri. Come aveva fatto anche per i due furti precedenti.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente IL METEO DI OGGI A FABRIANO E NELLE MARCHE -by il Borghigiano- Successivo Bracciale, il Comune batte cassa: al Tar per il decreto ingiuntivo