Furto BIS alla pista di pattinaggio… Rubano, poi si pentono

Furto pista di pattinaggio
Articolo del Corriere Adriatico di Aminto Camilli

_____________________________________________________________________________________________

Articolo de IL MESSAGGERO di Claudio Curti
Articolo de IL MESSAGGERO di Claudio Curti

_____________________________________________________________________________________________

Articolo tratto dal RESTO DEL CARLINO di Alessandro Di Marco

COLPO NELLA NOTTE. LA MANCANZA DI VIDEOSORVEGLIANZA NON AIUTA LE INDAGINI

NON C’E’ PACE per la pista di ghiaccio posizionata nella piazzetta antistante gli uffici comunali di Piazza 26 Settembre. Dieci giorni fa il primo blitz dei malviventi con il furto di uno stereo e le relative casse del box-cabina; l’altra mattina l’incidente ad un 40enne fabrianese caduto durante la pattinata, come riferito ieri dal Carlino: la notte tra mercoledì e ieri furto-bis -probabilmente da parte degli stessi ignoti autori del primo -con l’asporto di un lettore ed un mixer dal valore di 500 euro. I Ladri hanno forzato la porta d’ingresso della piccola struttura in legno e hanno di fatto ripetuto il colpo di pochi giorni prima. Il responsabile della pista Roberto Rossi è corso subito ai ripari ma già nella serata di ieri i ladri, forse timorosi di essere scoperti, hanno fatto ritrovare la refurtiva poco distante dalla pista. Sull’episodio indagano i carabinieri coordinati dal capitano Benedetto Iurlaro, la cui azione investigativa non si annuncia però particolarmente semplice stante l’assenza di telecamere che danno sull’esterno del municipio. <<Questi inconvenienti di certo non ci aiutano>> ammette Rossi, coordinatore della struttura che ormai da diversi anni fa tappa in città per le feste natalizie. <<Certo, se ci fosse stato un impianto di videosorveglianza il lavoro delle forze dell’ordine sarebbe stato più semplice e sopratutto le stesse telecamere avrebbero funzionato come forte deterrente per i malintenzionati. In ogni caso non ci piangiamo addosso e andiamo avanti pur con la consapevolezza che queste spese extra e certi contrattempi non ci aiutano>>. A tenere altro il morale degli organizzatori ci pensano comunque i numeri piuttosto confortanti dei fruitori, in gran parte giovani e giovanissimi che dimostrano di apprezzare non poco lo skating sotto l’albero. <<In media – aggiunge Rossi – viaggiamo attorno ad un centinaio di pattinatori al giorno nei feriali e circa trecento nei festivi. Un buon risultato che comunque contiamo di migliorare nell’imminente ponte lungo di Capodanno. Peraltro abbiamo deciso di far restare operativa la pista fino al 13 Gennaio, dunque una settimana in più rispetto all’abiutale conclusione del periodo delle festività>>..

_____________________________________________________________________________________________

Liberi Subito

Precedente Altro furto alla pista di Pattinaggio Successivo VIETATI I FUOCHI ARTIFICIALI NELLE VIE