Furto di un orologio di lusso, sotto processo carabiniere

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 27 ottobre 2015 – Si è aperto ieri davanti al giudice del tribunale di Ascoli il processo ad un ex carabiniere di 38 anni, in servizio in Puglia, che l’Arma ha sospeso, e che nel maggio 2014 era già stato condannato a tre anni e dieci mesi perché accusato di sequestro di persona, stalking, lesioni, violenza privata, percosse e danneggiamento.

Stavolta l’uomo è sotto processo per il furto di un orologio di marca del valore di 7.000 euro del quale si sarebbe impossessato mentre stava aiutando un amico (il proprietario dell’oggetto) durante un trasloco.

L’orologio è stato ritrovato a casa di un altro soggetto, anche lui finito sotto processo con l’accusa di riciclaggio, ed è stato poi restituito al legittimo proprietario, privo del cinturino e della custodia d’argento.

Il processo proseguirà il 6 maggio 2016. Sulla condanna a tre anni e dieci mesi, confermata anche in Appello, pende ricorso per Cassazione. La vicenda era partita dalla denuncia di una donna, che aveva raccontato di essere stata picchiata ripetutamente in casa e fuori, chiusa in auto contro al sua volontà e di essere poi riuscita a fuggire, soccorsa da alcuni passanti. L’ex carabiniere è attualmente sotto processo a Teramo anche per aver fatto sparare con una pistola un minorenne.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Fabriano - Controlli dei Carabinieri, due denunciati per ricettazione Successivo La Maceratese verso il big match, trasferta vietata per i tifosi della Spal