Furto in ditta, poi folle corsa sull’A14. Banditi bloccati, feriti due poliziotti

IL BORGHIGIANO FABRIANO – FONTE IL CORRIERE ADRIATICO ONLINE-

tmp_23807-20150112_polstrada392154753

Rocambolesco inseguimento, con tanto di speronamenti e barriere sfondate, nella notte, lungo l’autostrada A14. La folle corsa, iniziata nei pressi del casello di Città Sant’Angelo-Pescara Nord, si è conclusa nel centro di Pescara, con l’arresto, da parte della Polizia stradale, di un romeno di 24 anni, mentre un suo complice è riuscito a fuggire a piedi. I due viaggiavano lungo l’autostrada, in direzione Sud, a bordo di un furgone, rubato ad una ditta Osimo e carico di materiali per impianti elettrici, che attorno all’1.30 è stato intercettato da una pattuglia della Polizia stradale di Pescara Nord. Il mezzo non si è fermato all’alt e ne è scaturito un inseguimento, cui si è aggiunta anche una seconda pattuglia della
stradale. Il furgone, durante la corsa, ha speronato con violenza il mezzo della polizia, che ha riportato danni ingenti. I due malviventi hanno lasciato l’A14 a Pescara-Villanova, sfondando contromano le barriere del casello e l’inseguimento si è definitivamente concluso nel capoluogo adriatico, in via Passolanciano. Il 24enne, arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e ricettazione, è attualmente piantonato in ospedale, dove è ricoverato per problemi cardiaci. Due poliziotti sono
rimasti feriti e, medicati al pronto soccorso, ne avranno per una decina di giorni. Il furgone ed il materiale sono stati riconsegnati al proprietario.

FONTE IL CORRIERE ADRIATICO ONLINE OSIMO 

Precedente E' morta Anita Ekberg. Addio a un'icona della "Dolce Vita" Successivo Stroncato da un infarto nell'ambulatorio del sindaco