Furto nei garage di via Milazzo. Rubate due biciclette da corsa

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 7 aprile 2015 - SAPEVANO dove puntare. Cercavano biciclette di valore da rubare e le hanno trovate in 2 garage di via Milazzo 39. Ma i ladri hanno scelto giusto quei due su 50. Hanno aperto le due porte basculanti trovando una Pinarello in fibra di carbonio del valore di 3mila euro e una Kuota da 1000, ugualmente in fibra di carbonio. Rubata anche una mountain bike ugualmente di pregio. Dei ladri nessuna traccia. Racconta Elio Manocchi, pensionato, il proprietario delle bici da corsa: «Io sono convinto di esser stato seguito oppure mi hanno visto entrare o uscire con la mia bici dal garage. E’ bastato segnarsi la porta basculante giusta e sono tornati con comodo a rubarmi le bici proprio la notte di Pasqua. Ho chiamato la polizia ma poteva fare ben poco. Mi hanno detto senza tanti giri di parole che questi ladri non rimangono in carcere neppure un giorno e quindi continuano a rubare a tutto spiano perché sanno che non corrono nessun pericolo. Mi chiedo in che mondo sono costrette a vivere le persone oneste».

AGGIUNGE Manocchi: «Io sono un cicloamatore, mi piace andare in bicicletta, percorro ogni anni pedalando circa 10 o 15 mila chilometri, a seconda delle escursioni che facciamo, e dunque per me la bicicletta rappresenta uno svago, ma anche uno sport che mi è ormai indispensabile. Ho passato una Pasqua col dispiacere per il furto di due bellissime biciclette. Mi hanno lasciato una terza bicicletta in alluminio. Quella non l’hanno presa, non gli interessava. Quando leggevo degli articoli sui furti di biciclette anche nei garage ho pensato che potessero venire anche nel mio ma pensavo che non potesse succedere per via dei tanti garage che ci sono e del grande via vai di questa zona molto abitata. Invece sono venuti a colpo sicuro. Mi hanno forzato la serratura della porta basculante e senza nessun problema mi hanno rubato le mie biciclette. Andrò domani a fare la denuncia ma so che ormai saranno lontane. Un mio amico ha riconosciuto la sua su internet messa in vendita in Romania».

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Tir si ribalta in via Conca, autista ferito Successivo Casa in fiamme nella notte, coppia ustionata e intossicata