Furto nel cantiere del palas: polacco arrestato dopo la fuga

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Civitanova (Macerata), 7 novembre 2014 – Anche il cantiere del nuovo palazzetto dello sport finisce nel mirino dei ladri. E’ successo stanotte, intorno alle 2, quando la polizia è intervenuta in via Lotto poiché era stata segnalata la presenza di un’auto con targa straniera, al cui interno c’erano due persone ritenute sospette.

Sul posto gli agenti hanno riconosciuto la vettura, perché era stata controllata già nei giorni scorsi e perché utilizzata da pregiudicati. I poliziotti sono rimasti dunque a monitorare la situazione, finché non è arrivato un uomo che ha lasciato alcuni oggetti all’interno della macchina.

A quel punto gli agenti sono intervenuti, ma l’uomo è fuggito in direzione mare percorrendo tutta via Lotto e, una volta arrivato all’altezza delle scuole, ha scavalcato il recinto del giardino di un’abitazione nel tentativo di far perdere le proprie tracce. Subito dopo però gli agenti sono riusciti a fermarlo: si tratta di un 28enne di origini polacche, S. W. A., residente in provincia di Fermo gravato di numerosi precedenti di polizia per furto e ricettazione. Tornati al luogo dove era posteggiata l’auto, i poliziotti hanno constatato che all’interno erano stati lasciati dall’uomo svariati attrezzi da lavoro che successivamente è stato accertato essere stati asportati dal vicino cantiere per il nuovo palasport. Trovati anche numerosi arnesi da scasso, quali lunghi cacciaviti a taglio, piede di porco, cutter, tronchesi, pinze, chiavi ed una corda. Tutto il materiale nonchè l’auto usata per recarsi sul posto al fine di compiere il furto, sono stati posti sotto sequestro. Nel corso dell’operazione uno dei due agenti, nel tentativo di bloccare lo straniero, ha subito una frattura ad un braccio con prognosi di 30 giorni.

Il 28enne è stato arrestato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per furto aggravato, lesioni a pubblico ufficiale e possesso di strumenti atti allo scasso. Gli attrezzi rinvenuti sono stati restituiti agli operai del cantiere aperto per la costruzione del nuovo palazzetto dello sport.



 

Precedente FABRIANO - Il presidente Pariano ci ripensa "Via libera ai ciclisti nei parchi" Successivo Case popolari, appartamenti vuoti e liste d’attesa sempre più lunghe