Gadget e passione bianconera: dalle borse agli occhiali del tifoso

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli-Piceno, 17 maggio 2015 - Bianco, nero e due parole d’ordine: forza Picchio. I tifosi sono sempre più vicini alla squadra. Dentro e fuori dallo stadio. Con la testa e con il cuore. Da qui il successo dei gadget ispirati all’Ascoli Picchio. Dalle magliette, ai portachiavi; dalle chiavette usb agli adesivi; dai cappelli alle cinte ai bracciali. Tra le ultime arrivate nel mondo del merchandising bianconero, le borse in ecopelle dedicate alle quote rosa della curva sud: la shopper; lo zainetto e il bauletto. Tre modelli e una sola scritta che mette d’accordo tutte le tifose: «Sogniamo insieme», lo slogan coniato dal Presidente Bellini e divenuto ormai il simbolo del nuovo Ascoli. Tra le prime a indossare la borsa, Luisa Cameli: «Me l’hanno regalata per la festa della mamma. Ho apprezzato sia perché è bella, sia perché sono tifosa». «Sono in vendita da poco – spiega Alfredo Curzi del ‘Caffè Del Duca’ –. Il costo è 70 euro. L’idea è stata apprezzata: ci sono molte tifose che seguono le partite qui al bar e che vanno allo stadio. Donne di tutte le età. Per quanto riguarda la vendita dei gadget, c’è stata un’ottima risposta. In tanti acquistarono anche la bottiglia di vino celebrativa, messa in vendita a marzo scorso, con la data del 6 febbraio 2014 stampata sull’etichetta. Giornata storica per tutti i tifosi».

La conferma arriva anche da Daniele Trasatti, titolare del negozio ‘Il Campione’ e tifoso fin da piccolo: «All’ascolano piace avere qualcosa della propria squadra: è una vera passione. Ho un negozio a San Benedetto e lì non è lo stesso. Siamo una vetrina per l’Ascoli Picchio: abbiamo l’esclusiva per l’abbigliamento sportivo. Quest’anno abbiamo esaurito tutto. Le maglie sono state l’oggetto più desiderato. In tutte le versioni: bianconera; rossa; nera e quella fuxia. Adesso abbiamo le borse da donna e sono rimasti alcuni orologi da parete e qualche borsone». E’ possibile trovare le borse da donna anche nel negozio di abbigliamento ‘Zona 23’. «L’interesse per l’articolo c’è – afferma il titolare Emanuele Paci –. Per l’occasione ho creato una vetrina dedicata all’Ascoli. Sono tifoso da sempre, andavo allo stadio con mio padre. Realizzare articoli dedicati ai tifosi è importante per tenere vivo il progetto Ascoli Picchio».

L’ultima novità firmata Ascoli Picchio, sono gli occhiali del tifoso in vendita nell’ottica Di Ferdinando: «Abbiamo l’esclusiva – dice Massimo Di Ferdinando, titolare –. L’idea, lo sviluppo e il progetto sono nostri. D’accordo con la società abbiamo realizzato un prodotto di qualità a basso costo: 69 euro. Tutto made in Italy. I modelli sono tre per uomo/donna e uno per bambino che costa 49 euro. Si possono abbinare diverse lenti. Quelle per i piccoli sono più specchiate».

«Abbiamo esaurito quasi tutto – sottolinea Cristiano Fioravanti, responsabile area marketing Ascoli Picchio –. Hanno avuto grande successo le uova di Pasqua: più di 2.500 vendute; le sacche, circa 500; gli orologi, 500. E ancora le power bank, tazze e cappellini classici e da rapper. C’è anche chi ha usato i portachiavi come bomboniere per la comunione. A fronte di 4mila articoli venduti, un fatturato di 120mila euro annui».

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente IL METEO DI OGGI A FABRIANO E NELLE MARCHE -by il Borghigiano- Successivo Area Vasta, dirigente sospesa: «Impugneremo la decisione»