Ginnastica Fabriano – A Legnano vince il Campionato Nazionale di Serie C

GINASTICA FABRIANO

La Fondazione Carifac Ginnastica Fabriano, arricchisce il suo lungo elenco di titoli italiani con la vittoria ottenuta a Legnano nella Finale del Campionato Nazionale di Serie C. La società di ritmica fabrianese sta sfornando titoli italiani come niente fosse, ma vi assicuriamo che arrivano dopo selezioni regionali ed interregionali con la difficoltà di incontrare sempre avversarie sempre più battagliere.
Per questa finale si presentano ben 82 società italiane, ben intenzionate a dare battaglia proprio alle piccole fabrianesi che sono le campionesse in carica.
Dopo la prima fase la qualificazione per la finale è delle prime venti e Fabriano già si piazza prima, ma poi i punteggi si azzerano e si ricomincia da capo per gli esercizi finali. Ma il rullo compressore targato Ginnastica Fabriano ed allenato da Julieta Cantaluppi, con al volanteTalisa Torretti, Giulia Fattorini, Sofia Raffaeli, Fabiana Pappalardo e Serena Ottaviani, non lascia scampo alle avversarie portando a termine esercizi presso che perfetti, staccando di quasi quattro punti, cioè un’ enormità, le seconde arrivate, per la cronaca le ginnaste di Viareggio.
Podio ed ennesimo titolo italiano di ginnastica ritmica per la Fondazione Carifac Ginnastica Fabriano che sta completando un’ annata colma di grosse soddisfazioni, che la confermano società regina nel panorama italiano, meritandosi la nomina data dalla Federazione di Accademia Nazionale di Ritmica.
A molte migliaia di chilometri da Legano, precisamente a Taskhent in Uzbekistan si esibiva nella tappa della World Cup, l’ atleta della Nazionale Italiana Letizia Cicconcelli; al suo esordio in una gara internazionale con il concorso completo, cioè 4 attrezzi, riesce a terminare con un ottimo diciottesimo posto, che lascia ben sperare per le gare future che assegneranno la qualificazione per il Mondiale di Stoccarda di metà settembre.

D.G.

Precedente Falconara, cade il pane, volano insulti razzisti Successivo Cadavere in spiaggia vicino alla ferrovia