Giornata del Laureato 2015, sarà premiata la sceneggiatrice Capecci

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 11 giugno 2015 – Sarà una vera e propria festa dei talenti la Giornata del laureato 2015 organizzata dall’Università di Macerata e dall’associazione laureati Alam. Sabato prossimo, 13 giugno, torna l’ormai tradizionale evento che da 12 anni riunisce tre generazioni di laureati: verranno, infatti, consegnati i diplomi d’onore a tutti i laureati che hanno già raggiunto i 25 e i 50 anni dalla laurea e le pergamene di laurea ai laureati cum laude del 2013 e del 2014.

La cerimonia si svolgerà per la prima volta in piazza della Libertà nel pomeriggio di sabato grazie al sostegno della Banca dell’Adriatico. Sono attesi tra i seicento e gli ottocento partecipanti, tra laureati e accompagnatori. I migliori tra i laureati con 110 e lode saranno chiamati sul palco in rappresentanza di tutti gli altri. Il programma è stato presentato oggi dal rettore Luigi Lacchè, dalla presidente dell’Associazione laureati ateneo maceratese – Alam Daniela Gasparrini e dal direttore generale Mauro Giustozzi.

L’Ateneo ha chiamato come “testimonial” di eccezione tanti suoi laureati, che saranno premiati per i traguardi professionali raggiunti. Sarà l’occasione per conoscere casi di successo che possano indicare ai giovani neodottori le opportunità e le strade percorribili quando si coltivano talento e formazione.

Il premio “Laureato dell’anno” sarà conferito alla sceneggiatrice maceratese Valentina Capecci, laureata in Giurisprudenza all’Università di Macerata nel 1984, conosciuta per aver curato diversi lavori sia per il cinema che per la televisione, come Baciamo le mani, Caterina e le sue figlie, I Cesaroni, Il commissario Manara, Provaci ancora prof. A consegnarlo sarà la giornalista Barbara Capponi, premiata nella precedente edizione.

Il premio “Oscar Olivelli”, istituito per segnalare l’impegno e il talento di un laureato dell’Ateneo, che ha raggiunto importanti traguardi in campo sociale e professionale, andrà a Daniele Regolo, laureato in Scienze della comunicazione, Presidente e fondatore di Jobmetoo, la prima agenzia di recruiting online dedicata all’inserimento nel mondo del lavoro di persone con disabilità e appartenenti alle categorie protette.

Per la prima volta saranno assegnati anche i premi speciali “Alumni” destinati a professionisti che hanno saputo coniugare impegno, perseveranza, creatività e spirito di innovazione: il presidente di Confindustria Macerata Giovanni Clementoni, la presidente della Fondazione Carima Rosaria del Balzo Ruiti, gli imprenditori Antonio Tombolini, Maurizio Vecchiola e Veronica Recanati, la giornalista Sara Pagnanelli. L’Ateneo ha deciso anche festeggiare l’importante traguardo raggiunto quest’anno dalla Società sportiva Maceratese con il premio “Evento dell’Anno”.

A ogni partecipante sarà consegnato un tocco accademico, il tradizionale copricapo dei laureati. Al termine dell’evento, i cappelli saranno lanciati in aria come momento culminante e gesto collettivo della manifestazione.

Si chiude in bellezza con un concerto esclusivo della cantante Mafalda Minnozzi: un vero e proprio cocktail musicale che unisce i colori e i sapori di Italia e Brasile; un repertorio “Dallo swing alla bossa” che nasce dalla selezione accurata dei brani più rappresentativi di quell´effervescente periodo a cavallo tra gli anni ´50 e ´60 in cui i due Paesi conquistarono il mondo, l´Italia con i primi cantanti-autori (Domenico Modugno, Gino Paoli, Jimmy Fontana) e le voci di Caterina Valente e Mina; il Brasile attraverso quel fenomeno musicale chiamato “bossa-nova”, firmato Joao Gilberto e Tom Jobim ed eternizzato dalle interpretazioni di Elis Regina. Piccole sorprese musicali fuori epoca renderanno il concerto ancora più frizzante.

 

Precedenti premi Laureato dell’annO/Oscar Olivelli

2009 Bruno Giusti, premio Oscar Olivelli

2010 Luigi Lacchè, premio laureato dell’anno

2011 – La Giornata del laureato non si è tenuta

2012 Giovanni Allevi, premio laureato dell’anno

2013 Andrea Angeli, premio laureato dell’anno

2014 Barbara Capponi, premio laureato dell’anno, e Siddarth Fresa, premio Oscar Olivelli



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente «Ci guiderai da lassù angioletto». Straziante addio a Leonardo Natali Successivo Corte Appello proclama eletti regionali