Giornate Europee del Patrimonio: ecco i cibi e lo studiolo del duca

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Urbino, 18 settembre 2015 – Il «Gabinetto di Fisica: Museo urbinate della Scienza e della Tecnica» dell’Università di Urbino, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, domani sabato 18 avrà un’apertura straordinaria serale dalle 20 alle 24, per una visita guidata al patrimonio storico-scientifico esposto e per la proiezione, alle 21, in realtà virtuale di un luogo magico della città di Urbino: lo “studiolo” di Federico da Montefeltro.

Si tratta della prima ricostruzione virtuale multimediale e interattiva realizzata al mondo del famoso ambiente del Duca.

Per la visita del Gabinetto di Fisica, situato nel Collegio Raffaello, il responsabile, professor Roberto Mantovani, consiglia vivamente la prenotazione allo 0722 303008 (dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13) o alla mail [email protected] in modo da consentire all’organizzazione di allestire al meglio la sala.

Anche l’Archivio di Stato – Sezione di Urbino aderisce alle iniziative promosse dal Mibact per le Giornate Europee del Patrimonio 2015: domani, sabato 18, sarà effettuata un’apertura straordinaria della sede dell’Archivio a Palazzo Pascoli, in via Piano santa Lucia n. 11, dalle 14,30 alle 18,30.

Attraverso l’iniziativa sarà possibile visitare una mostra documentaria, dal titolo “Prodotti agricoli ed alimentazione nell’ex Ducato di Urbino”, che raccoglie documenti riguardanti questo tema.

Nell’occasione si effettueranno visite guidate ai fondi archivistici conservati presso la Sezione.

L’Archivio di Stato sezione di Urbino è da sempre un patrimonio per la città perché in esso sono conservati documenti fondamentali per la storia di Urbino e del territorio. E’ il luogo che più di ogni altro fornisce a studiosi e studenti sorprese continue sulla storia del Ducato d’Urbino.

di l. o.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Furti nelle auto, arrestati tre nomadi: erano l’incubo delle Marche Successivo Arrestati ’topi’ d’auto: nei guai un uomo e due donne