Giornate Fai, i luoghi aperti presi d’assalto. Guarda le foto

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli Piceno, 19 marzo 2016 – Il primo giorno della 24esima edizione delle ‘Giornate Fai di Primavera’ (foto) nel Piceno chiude con ottimi numeri.

Tantissime persone hanno visitato infatti i diciannove beni aperti dalla delegazione Fai di Ascoli, di cui otto nelle ‘cento torri’, sei ad Acquaviva Picena e cinque ad Arquata del Tronto.

Nelle ‘cento torri’ si possono visitare: la chiesa di Sant’Angelo Magno, il Sestiere della Piazzarola, il chiostro della chiesa di Sant’Angelo Magno, la chiesa e il convento della Ss. Annunziata, l’ex refettorio del convento della Ss. Annunziata nella Facoltà di architettura, la sede dell’ex Cassa di Risparmio, il giardino storico dei palazzi vescovili e villa Seghetti Panichi a Castel di Lama.

Ad Acquavia Picena, palazzo Sciarra, la chiesa di San Nicolò, palazzo Chiappini, la chiesa di San Rocco, la chiesa e il convento di San Lorenzo Martire e la fortezza medievale, mentre ad Arquata del Tronto, la rocca medievale, il palazzo dei conti Gallo con la cappella della Ss. Annunziata, la chiesa di San Francesco, della Madonna delle Neve e di Sant’Agata. Gli orari di apertura per domani sono: dalle 10 alle 13 e, dalle 15 alle 18.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Montecosaro, carambola con 3 auto Una prende fuoco, panico e feriti Successivo "Amici", Andreas Muller abbandona la scuola