Giovanni Falcone 23 Maggio 1992 – 23 Maggio 2012. Per non dimenticare….

Il 23 maggio 1992 la strage di Capaci, in cui morirono il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e tre agenti della scorta: Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani.

Sono trascorsi venti anni dal 23 maggio 1992, giorno della strage di Capaci, che anticipa soltanto di poco la successiva data del 19 luglio dell’attentato in via D’Amelio. Date che segnarono indelebilmente la coscienza di tutti i cittadini italiani che appresero la notizia della morte di Giovanni Falcone e di sua moglie Francesca Morvillo, gli uomini della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro. L’Italia intera si fermerà a ricordare e sarà collegata simbolicamente con l’aula bunker a Palermo dove il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, insieme a testimoni come Maria Falcone e Piero Grasso, ripercorrerà la vita e l’attività dei due magistrati scomparsi.
L’evento farà parte di una giornata che Palermo dedicherà all’anniversario e che coinvolgerà migliaia di studenti provenienti da tutta Italia. Previsto l’approdo delle due “Navi della legalità”, messe a disposizione dalla Snav, dalle quali sbarcheranno circa 2.600 studenti. Alle manifestazioni, secondo le stime degli organizzatori, dovrebbero partecipare complessivamente circa ventimila giovani insieme a Napolitano, al presidente del Consiglio Mario Monti e a diversi ministri. Gli studenti, che hanno partecipato al concorso nazionale del Miur promosso d’intesa con la Fondazione Giovanni e Francesca Falcone, ricorderanno non solo Falcone ma anche Paolo Borsellino, ucciso il 19 luglio del 1992.

PER NON DIMENTICARE ….

CAV.ANDREA POETA

I commenti sono chiusi.