Giù i pantaloni, si masturba sul treno

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 29 ottobre 2015 – Processo ieri mattina per atti osceni in luogo pubblico a carico di un 40enne di Pescara che due anni fa, su un’Intercity diretto a Milano, ha pensato di mettersi improvvisamente in mostra. Come? Arrivato all’altezza di Pesaro, ha tirato giù i pantaloni lungo il corridoio del treno e ha cominciato a masturbarsi tra l’indignazione di tanti passeggeri.

I quali non sono rimasti indifferenti. Hanno chiamato la polizia e obbligato l’uomo a rivestirsi. All’arrivo degli agenti, una volta che il treno si è fermato in stazione, l’uomo è stato preso in consegna e portato in questura per l’identificazione. Non sembrava aver lamentato in precedenza comportamenti strani o di rilievo psichiatrico. 

Eppure non ci sono dubbi sulla sua performance in treno tanto da essere riconosciuto senza ombra di dubbio. Ieri, in udienza, è stata chiesta la perizia psichiatrica per valutare se l’imputato ha le facoltà mentali sufficienti per affrontare il processo. L’udienza è stata rinviata. Non sono rari purtroppo casi di atti osceni in luogo pubblico, in particolare in parchi e zone vicine alle scuole.
 

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Unimc, inaugurato l’anno accademico: il ‘saluto’ commosso del rettore Successivo Problemi all'ExtraSpa: chiude, riapre e poi arriva la Finanza