Giunta indagata per abuso d’ufficio: «Non abbiamo nulla da nascondere»

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova Marche (Macerata), 3 novembre 2015 – «Abbiamo la tranquillità di chi non ha nulla da nascondere ed è convinto di aver sempre operato nella legalità, nella trasparenza e nell’esclusivo interesse pubblico». Così il sindaco Tommaso Corvatta dopo la notizia che lui e gli assessori della sua giunta sono indagati per abuso d’ufficio nell’ambito della vicenda Civita Park.

«Nei giorni scorsi – spiega – io e l’intera giunta di Civitanova abbiamo ricevuto un avviso di proroga delle indagini preliminari in ordine all’ipotesi di reato di abuso di ufficio sulla realizzazione del nuovo palazzetto dello sport. E’ un’informazione che mi lascia e ci lascia assolutamente sereni e completamente fiduciosi nel lavoro della magistratura. Abbiamo sempre ribadito di essere favorevoli a qualsiasi forma di trasparenza e siamo naturalmente pronti a collaborare e fornire ogni chiarimento qualora ci venisse richiesto. Riteniamo di aver sempre rendicontato sul nostro operato con completezza di informazioni e puntualità, sia nelle sedi istituzionali come il consiglio comunale, sia con gli organi di informazione, in particolare su una materia, come il palasport, seguita con interesse ed attenzione dalla collettività in ogni suo passaggio».

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente Valentino Rossi, il parroco 94enne lo assolve: "Gli è scappata la pazienza" Successivo Scritta sbagliata, il parcheggio diventa ‘Parck’