Grande successo per la prima di ‘Fano in Danza’

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e Urbino), 17 giugno 2015 - Cinque spettacoli per sei serate al Teatro della Fortuna. Nasce “Fano in Danza” la rassegna di danza fanese che sale per la prima volta sul palcoscenico più importante della città. A farsene promotori gli insegnati delle quattro scuole fanesi che educano giovani e giovanissimi al ballo, in tutte le sue declinazioni: dal classico all’hip-hop, passando per il contemporaneo ed il moderno. Fino al 28 giugno vanno in scena cinque saggi che, dopo anni di duro lavoro, perdono lo status di “spettacolino di fine anno per le famiglie” ed assurgono ad arte vera.

“Fano in Danza” si è inaugurata sabato scorso alle 21 con “Maleficent” (foto) il nuovo spettacolo di Simona Paterniani di Capogiro Dance & Theatre, tratto dal film che racconta la storia della Bella Addormentata attraverso gli occhi della strega cattiva: 130 i ragazzi impegnati nelle coreografie di danza classica, moderna e contemporanea accompagnati in alcuni momenti dello spettacolo dall’esibizione dal vivo del coro della scuola. Teatro della Fortuna esaurito in ogni ordine di posto. 
Spettacolo riuscitissimo e applausi convinti e infiniti per tutti i danzatori dai piu piccolini che erano le apette, passando per le fate e arrivando ai protagonisti più grandi. In questo saggio/spettacolo della scuola, oltre alla danza gli allievi di Capogiro si sono cimentati anche in recitazione e canto. Il prossimo appuntamento firmato Capogiro è con la compagnia Neverland il 20 e 21 luglio 2015 sempre al Teatro della Fortuna con il musical “Il Re Leone nel Regno di Simba”, di Simona Paterniani realizzato in collaborazione con la Fondazione Teatro della Fortuna.

Intanto “Fano in Danza” si appresta a portare sul palco la seconda scuola in programma: Vaganova offre due spettacoli diversi in due serate consecutive (23 e 24 giugno sempre alle 21) per separare i generi. Si parte con la danza classica e “Il Lago dei Cigni” con le coreografie originali della versione russa per proseguire con il ballo moderno di “Una notte al Museo”.

“La bella e la Bestia” è invece lo spettacolo degli allievi dell’Asd Dance Academy Studio di Tiziana Anghemo (25 giugno) che unisce classico, moderno, breakdance e hip-hop al musical. La rassegna termina poi con i 150 allievi (dai 3 ai 35 anni) di Chiaradanza che portano in scena “La principessa e il ranocchio”, spettacolo di danza classica e moderna tratto dal classico Disney ambientato nelle New Orleans degli anni ’30.

Biglietti acquistabili al botteghino del Teatro nei giorni di spettacolo. I prezzi vanno dai 5 euro del loggione ai 15 della platea.  



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Fabriano - La questione Whirlpool torna in Ministero: summit a Roma Successivo Direttore Macerata Opera cucina all'Expo