"Grazie per aver portato Federico fino a New York"

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e Urbino), 13 novembre 2015- Un evento mondiale, il sogno di una vita, un doppio regalo per un compleanno importante, la raccolta di fondi per una speranza di vita. Tutto questo è stato #runforfederico l’iniziativa benefica lanciata da Marco Savelli, accolta da una ventina di realtà fanesi, e condivisa alla Maratona di New York da Roberto Polverari. I due maratoneti fanesi hanno corso i 42 chilometri e 192 metri più famosi del mondo portando nel cuore il piccolo Federico Mezzina, il bimbo affetto dal morbo di Krabbe, e sulle spalle il dolce peso di una raccolta fondi per sostenere le cure all’estero indispensabili per il benessere di Fede dal momento che in Italia ancora non c’è una cura per il male che lo affligge da tre anni. E dopo le giornate della fatica, tra l’organizzazione dell’iniziativa e della gara, ieri si è celebrata quella della gioia.

Grande commozione e felicità nella sala della Concordia dove mamma Tiziana Massaro e il piccolo Federico hanno incontrato Savelli e Polverari per ringraziarli. “Ringrazio i due giovanotti che hanno corso portando Federico persino a New York – ha detto -. Non immaginavo che la nostra storia potesse arrivare così lontano. Ringrazio anche tutte le associazioni che hanno contribuito: non ci aspettavamo una partecipazione così, che non è solo donare ma è un impegno fattivo che ci permette di conoscere tante persone, scambiare esperienze e crescere”.

Quasi 4mila euro i soldi raccolti grazie all’idea di Savelli. “Precisamente 3.685″ ha rendicontato Savelli elencando tutte le associazioni sportive e i singoli che hanno voluto apporre il loro nome sulla maglietta con cui lui e Polverari hanno corso la Maratona. “Pensavo sì e no – ha proseguito – di arrivare a mille euro. Sono felice. Perché se l’idea del Lisippo è nata per scherzo…questa è nata dal cuore. E’ stata una bellissima esperienza che io mi sono regalato per i 40 anni e Roberto per i suoi 50. Insieme abbiamo realizzato un sogno e quando si sogna insieme si possono fare grandi cose. La maratona è finita ma ‘Run For Federico’ continua”. Al termine di una commovente cerimonia, i due maratoneti hanno donato le loro maglie (“lavate accuratamente a mano”) a mamma Tiziana e suo marito Vito.

“Da genitore di un bambino poco più grande di Federico – ha concluso il sindaco Seri – mi ha colpito la vicinanza vera della gente. Non avevo dubbi ma questa volta la città mi ha sorpreso ancora di più. C’è davvero del sentimento in questa causa e non voglia di protagonismo. Penso sia bello anche per voi – ha concluso rivolgendosi a mamma Tiziana -, un aiuto morale”.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente Ancona, saccheggio di cellulari Quattro denunciati dalla polizia Successivo X Factor, Margherita eliminata e in lacrime: le foto della serata