Grottammare, caso ‘furbetti del cartellino’: il sindaco in Procura

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Grottammare (Ascoli Piceno), 22 gennaio 2016 – Enrico Piergallini, il giovane sindaco di Grottammare, al centro dell’attenzione per un servizio televisivo de ‘La7’ (andato in onda nella puntata di ‘Piazza Pulita’ del 14 gennaio scorso) in cui si vedevano alcuni dipendenti che timbravano il cartellino e poi lasciavano la sede principale del municipio locale, si è rivolto alla magistratura.

Chiede che sia aperta un indagine sul caso, anche perché – sostiene – “La7 non ci consegna i filmati relativi ai servizi mandati in onda e noi non possiamo comprendere chi siano i dipendenti in questione e cosa effettivamente stavano facendo”.

Sia il sindaco Piergallini che alcuni impiegati comunali si sono difesi affermando di essere costretti a timbrare il cartellino solo nella sede municipale, dove esiste il macchinario apposito, per poi spostarsi sul posto di lavoro situato in altri edifici del paese. Nel caso si appurasse che i dipendenti “nel mirino” delle telecamere erano in regola, l’Amministrazione comunale di Grottammare potrebbe chiedere anche un risarcimento danni a “La7”.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Città di Fabriano – 27 gennaio 2016 “IL GIORNO DELLA MEMORIA” Successivo FABRIANO - IL COMUNE METTE I SUOI IMMOBILI ALL’ASTA