Grotto, un film dal produttore al consumatore: intervista alla regista Micol Pallucca

grotto film pallucca

IL BORGHIGIANO IL BLOG DI FABRIANO E DELLE MARCHE – Guarda anche il trailer del film

In un periodo storico in cui il nostro cinema, tranne le note eccellenze, non fa che lamentarsi per la mancanza di idee, produttori coraggiosi e film di genere, un’esordiente come Micol Pallucca che dopo una carriera in televisione si rimbocca le maniche e decide di scrivere, dirigere, produttore e distribuire un film che è totalmente suo, dalla concezione alla promozione. Ci vuole forza, coraggio, intraprendenza e una bella grinta, ma i risultati finora le hanno dato ragione. Grotto, il suo film per bambini (fascia 6-12 anni) girato interamente all’interno delle Grotte di Frasassi, ha vinto il premio assegnato da una giuria di ragazzi per la categoria 6 + al festival di Giffoni e il 21 aprile affronta il pubblico in sala con un’uscita sorprendente, anche perché autogestita, di 160 copie. Ex producer ed editor di Mediaset (Mediatrade e Canale 5), con studi di specializzazione nel settore in America, Micol Pallucca si è occupata a lungo del settore fiction, specialmente di Carabinieri, cofondatrice della Lidia Film ha dato vita due anni fa ad una propria società, la Thalia Film, con cui realizzare i propri progetti. L’abbiamo incontrata con molta curiosità dopo una proiezione del suo film molto partecipata dal giovane pubblico e questo è quello che ci ha raccontato.

Com’è nato questo tuo desiderio di fare un film con bambini e per bambini, cosa insolita in Italia?

Ho sempre voluto fare un film per CONTINUA A LEGGERE CLICCA QUI

Notizia riferita da Daniela Catelli COMING SOON 

Precedente Marche, calendario scolastico Fissate le date per i prossimi tre anni Successivo Lutto nel cinema, addio a Karina Huff: morta l'inglesina di Sapore di mare