Guerra di elemosine, accoltella e rapina il ’collega’ mendicante

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Pesaro, 9 ottobre 2014 – Guerra di elemosine tra rom. E’ quello che è successo l’altra notte in zona via dell’Acquedotto a Pesaro. Un rumeno di 50 anni è stato malmenato l’altra notte da un connazionale di 51 anni, entrambi dimoranti in un parcheggio vicino all’ospedale San Salvatore.

L’aggressore ha puntato un coltello al 50enne ferendolo al mento (sette giorni di prognosi). Poi gli ha strappato il borsello dell’elemosina con 150 euro. Il derubato, sanguinante, è andato a piedi fino alla questura denunciando quello che gli era successo. Una pattuglia della volante ha rintracciato nel giro di pochi minuti il rapinatore.

Prima gli hanno perquisito la macchina dove dormiva trovandogli anche una motosega di provenienza furtiva. Il rumeno di 51 anni è stato fermato per rapina aggravata e lesioni oltre per il porto abusivo del coltello mentre la donna di 44 anni che dormiva in macchina con lui, trovata col borsello rapinato e i soldi, è stata denunciata per favoreggiamento.

Denunciato anche un rumeno di 44 anni che aveva sferrato calci e pugni alla vittima della rapina mentre era steso a terra sanguinante. Per tutti i protagonisti della vicenda, vittima compresa, la questura di Pesaro sta richiedendo l’espulsione dal territorio nazionale.



 

Precedente L’addio a Luciano Cherri, direttore sportivo della Maceratese Successivo Musica, torna il grande jazz a Fano