Hashish nascosto nel passeggino del figlio. Coppia di marocchini arrestata alla stazione

panetti confiscati carabinieri jesi

IL BORGHIGIANO FABRIANO © IL BLOG DELLE MARCHE – UN CHILO di hashish confezionato tra la polvere di caffè e nascosto nel passeggino del figlio, tra pannolini e biberon: arrestata giovane coppia di marocchini residenti ad Ancona. L’altro pomeriggio i carabinieri del Nucleo operativo di Jesi, guidati dal maresciallo Fabio Del Beato, hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente  M.M., 33 enne e sua moglie, B.M. di 37, entrambi pregiudicati e disoccupati. Nell’ambito di più ampia e complessa attività investigativa dei militari di Jesi, che da tempo cercano di arginare il crescente fenomeno dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti, soprattutto tra i giovanissimi della Vallesina, i carabinieri hanno scoperto la coppia di marocchini che spacciava tra Jesi, Chiaravalle e Ancona. ALLE 17,30 di ieri i carabinieri dell’aliquota operativa di Jesi hanno fermato i due all’uscita della stazione ferroviaria di Ancona, mentre in compagnia dei figli di uno e tre anni, si allontanavano a piedi. Fermati e perquisiti sono stati trovati in possesso di poco più di un chilo di hashish, diviso in dieci panetti, tutti avvolti in due strati di cellophane, contenenti polvere di caffè. I dieci panetti di stupefacente, pronti per lo spaccio (avrebbero fruttato migliaia di euro) probabilmente in diverse zone della provincia, era nascosto all’interno dello zaino portaoggetti del passeggino del bambino più piccolo, tra pannolini e biberon. I due coniugi, pregiudicati, sono stati arrestati e ristretti ai domiciliari nella loro abitazione nel capoluogo dorico, in attesa della direttissima, previsto per stamattina in tribunale (FONTE IL RESTO DEL CARLINO)

Precedente Porto Sant’Elpidio, camion si ribalta: strage di polli in A14 Successivo Riapre Casa Rossini a Pesaro