Hotel House e River Village al setaccio: raffica di denunce, due arresti

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Porto Recanati, 14 giugno 2015 – Hotel House e River Village nel mirino di polizia e Finanza. All’interno di un servizio mirato sulla costa per sette giorni, dal 3 al 9 giugno, agenti e militari, anche con i cani antidroga, hanno tenuto sotto controllo i due palazzi, divenuti luogo di incontro per spacciatori e tossicodipendenti.

Nel corso dei servizi sono state identificate complessivamente 350 persone, delle quali ben 240 avevano già dei precedenti penali. In due sono stati arrestati, uno in flagranza di spaccio di eroina, l’altro con un ordine di carcerazione emesso dall’autorità giudiziaria di Padova. Sono state anche denunciate 13 persone per i reati di ricettazione e spaccio di stupefacenti.

La polizia stradale di Macerata e la polizia municipale di Porto Recanati hanno poi sequestrato tre auto, una perché il conducente guidava in stato di ebbrezza, due perché condotte da persone che non avevano mai preso la patente. Sono state elevate cinque contravvenzioni al codice della strada.

Sono stati segnalati alla Motorizzazione civile di Macerata e Ancona per la revisione della patente di guida 121 assuntori di sostanze stupefacenti: poliziotti e finanzieri li hanno identificati nel momento in cui loro si sono presentati all’Hotel House o River Village per acquistare sostanze stupefacenti. E’ invece ancora al vaglio degli inquirenti la posizione di circa 100 persone, ai fini dell’applicazione nei loro confronti del provvedimento del foglio di via obbligatorio dal Comune di Porto Recanati.

Sono stati segnalati alle Prefetture di Ancona e Macerata per detenzione di stupefacenti per uso personale cinque giovani, tre di quali sono ancora minorenni. Sono state effettuate dodici perquisizioni domiciliari nei confronti di altrettante abitazioni per la ricerca di stupefacenti, e 180 perquisizioni personali. Grazie a questi controlli sono stati sequestrati dei quantitativi di sostanze stupefacenti.

L’operazione massiccia messa in atto a Porto Recanati rientra in una serie di attività mirate sulla fascia costiera, che d’estate ma non solo diventa particolarmente a rischio. Altre operazioni analoghe saranno condotte nelle prossime settimane.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Raid dei ladri in un appartamento: rubati gioielli e tre fucili da caccia Successivo Comunali, ballottaggi, affluenza in calo