I clienti sbagliano campanello e i carabinieri scoprono le squillo

FONTE IL CORRIERE ADRIATICO

CASTELRAIMONDO – Una casa a luci rosse è stata scoperta e chiusa dai carabinieri a Castelraimondo, dopo le segnalazioni dei condomini, infastiditi dal via vai di clienti, che spesso sbagliavano anche campanello. L’appartamento era stato affittato da due donne di Santo Domingo, entrambe di 30 anni, che vi avevano sistemato due connazionali dalle quali si facevano consegnare la metà dei ricavi di ogni prestazione sessuale. Le tariffe oscillavano fra i 50 ai 150 euro. Le organizzatrici del giro sono state denunciate per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. I clienti venivano contattati con annunci on line inserzioni sui quotidiani locali.

Cellulari Usati
SCATOLE CARTONE IN PRONTA CONSEGNA!!! www.semprepronte.it

Precedente Danilo Silvi: Bagni Pubblici, la gestione ai disoccupati Successivo Eolico e biomasse, 12 indagati Perquisizioni alla Regione Marche