I ladri colpiscono ancora

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Montegiorgio (Fermo), 1 ottobre 2014 – Altri due tentativi di furto, stavolta a Castagneto di Montegiorgio, sono stati sventati grazie al sistema di allarme. Ma adesso i residenti, anche tramite Facebook, invitano il Comune ad adottare qualche contromisura in più contro i topi d’appartamento.

Nel fine settimana sono stati tre i tentati furti registrati nella media Valtenna: il primo al bar centrale di Montappone (videopoker nel mirino) e gli altri due a Servigliano e Piane di Montegiorgio. I ladri non sono riusciti a rubare nulla, restano però i danni a serrature, porte e finestre. Nella notte tra domenica e lunedì, poi, è stato messo a segno un furto ai danni della tabaccheria – ricevitoria ‘La Mongolfiera’ di Capparuccia, frazione di Ponzano di Fermo. Qui, dopo aver sfondato il portone di ingresso, i ladri hanno rubato stecche di sigarette per un valore di circa duemila euro. Sempre nella notte tra domenica e lunedì, sono stati tentati due furti ai danni di altrettante abitazioni in zona Castagneto, un’area residenziale a ridosso del centro storico di Montegiorgio.

I due raid sono stati messi a segno verso le 4 del mattino. I ladri, forse divisi in due gruppi, hanno tentato di entrare in due abitazioni vicine. In un caso hanno tagliato una serranda in prossimità della serratura al piano terra e nell’altro hanno forzato la persiana di una finestra al piano terra. Tuttavia, mentre stavano per entrare nell’appartamento, è scattato l’allarme, che ha spinto i ladri a dileguarsi in fretta e furia a piedi.

Un fatto positivo c’è: rispetto al passato i malviventi sono riusciti a mettere a segno meno colpi, ma resta il problema di un fenomeno che sta crescendo con una certa insistenza. L’allarme ha innescato anche un certo tam tam sui social network. Da qui è scattato l’invito ai residenti della zona a prendere qualche precauzione in più, a serrare meglio porte e finestre, a segnalare alle forze dell’ordine auto e persone ritenute sospette.

«Abbiamo appreso di questa situazione — spiega il sindaco di Montegiorgio Armando Benedetti — e stiamo già pensando di organizzare alcuni incontri tra la popolazione e i carabinieri per sensibilizzare la popolazione su alcuni semplici ma efficaci accorgimenti, che si possono applicare alle abitazioni per frenare questo fenomeno. Lo abbiamo già fatto circa un anno fa e alcuni risultati positivi si stanno notando. Occorre mettere delle inferriate alle finestre al piano terra, prevedere chiusure più efficaci per porte e finestre, ma soprattutto serve un controllo più attento del territorio: auto e persone sospette vanno segnalate alle forze dell’ordine».



 

Precedente Maltempo, ecco l’autunno: nubifragi sul Pesarese in serata Successivo Lo trovano morto in piazza Stroncato da un'overdose