I ladri usano la stessa tecnica ma falliscono ancora il colpo

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Fermo, 16 gennaio 2015 – Hanno messo in atto lo stesso piano con cui avevano cercato di svaligiare quel bar qualche mese fa, ma anche questa volta è andata male grazie all’intervento degli agenti privati delle Fifa Security e dei carabinieriE’ accaduto ieri notte lungo la provinciale Castiglionese, dove si trovano il bar Pausa Caffè, l’area di servizio Ip e il gommista annesso. Anche questa volta i ladri hanno creato una barriera di pneumatici e bancali per impedire il passaggio dei veicoli ed erano pronti ad entrare in azione. I componenti della banda, per l’occasione, hanno studiato uno stratagemma in più: disattivare la fornitura di energia elettrica per neutralizzare il sistema d’allarme.

I malviventi però non sapevano che nel caso di black out si interrompe anche il segnale radio collegato con la centrale operativa della Fifa Security. L’assenza di segnale ha messo subito sul chi va là gli agenti privati e il più vicino, che si trovava di pattuglia in zona Moie, è immediatamente intervenuto sul posto. Nel frattempo sono stati allertati i carabinieri, che sono sopraggiunti tempestivamente nell’area di servizio.

I ladri, che si erano introdotti all’interno del bar sfondando il vetro di una finestra sul retro, si sono dati precipitosamente alla fuga, lasciando sul posto gli attrezzi da scasso e la refurtiva: hanno avuto solo il tempo di sfondare la cassa di una macchinetta cambia soldi, ma non quello di trafugare il denaro.

I carabinieri, che hanno avviato una lunga a caccia all’uomo durata fino al mattino, hanno sequestrato arnesi e attrezzature rinvenute sul luogo del tentato furto e li hanno affidati al reparto scientifico dell’Arma per i rilievi tecnici.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Regionali, Pd, si va alle primarie Successivo Jesi, picchiano il compagno di classe che non li fa copiare