I misteriosi canyon del Rio Condotti a Muraglia

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro 31, gennaio 2015 C’è un canyon dentro la città. Immagini da Rio Condotti, che attraversa Muraglia e crea problemi. Secondo Leonardo Carnaroli: «Il Rio Condotti – scrive Carnaroli –, dopo l’intervento del Consorzio di bonifica di 2 mesi fa, sembra più luminoso e decoroso grazie alla pulitura del ponte di strada Carloni e degli argini del rio fino agli orti. Ancor oggi l’acquedotto romano, da Trebbiantico viene a solcare incessantemente il letto del Rio Condotti creando quello che io chiamo la ‘Gola de Muraja’. Ma chi lo ha deviato? E dopo 40 anni mi son ritrovato una biscia d’acqua nel garage».

«Mi chiedo non è ora di sistemare – aggiunge – una volta per tutte questo Rio? C’erano i soldi della Regione nel 2000, erano stati effettuati dei rilievi. In caso di esondazione del Rio, l’acqua dove va? Come si vede va convogliata nella rete cittadina delle acque chiare; due anni fa è venuto sotto casa mia un geologo con un macchinario speciale a sondare il terreno, è risultato che la sonda è scesa sino a 16 metri come un grissino sul tonno. Vorremmo avere risposte su esondazioni e allagamenti, va ridotto il rischio idrogeologico. C’è anche la storia dell’ennesimo capanno abusivo trasformato in baracca da cantiere (autorizzata) costruito non sull’argine, ma dentro l’alveo. Per un mio esposto il capanno è stato fatto demolire nel settembre 2013, ma guarda caso si è ricomposto proprio nello stesso posto. Ma chi fa leggi in Italia e chi le fa rispettare?».



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente FABRIANO - GUBBIO. In Mountain Bike dalla Città della Carta a quella dei Ceri Successivo FABRIANO - Rinasce il circolo territoriale della Lega Nord