I pescatori tornano in mare, pochi i furbetti

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Porto San Giorgio (Fermo), 29 settembre 2014 – In occasione della ripresa delle attività di pesca, i militari dell’Ufficio Circondariale Marittimo – Guardia Costiera di Porto San Giorgio hanno effettuato dei controlli, mirati a garantire la tracciabilità del pescato e tutelare la salute pubblica, nei punti di sbarco dei prodotti ittici locali. L’esito dei controlli può ritenersi comunque positivo poiché poche sono le irregolarità riscontrate a fronte di numerosi accertamenti effettuati.

I militari hanno riscontrato, in pochi casi, prodotto ittico sottomisura che ha

comportato la denuncia dei trasgressori e il sequestro di oltre 100 chili di pesce, immediatamente rigettato in mare poiché ancora vivo.



 

Precedente Prostituzione, 23 richieste giudizio Dda Successivo A spasso per Porto Sant’Elpidio con cutter, tagliavetro e trapano