I vigili restano senza blocchetti per le multe

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova, 29 gennaio 2016 – Vigili urbani di Civitanova in giro per la città disarmati. Le pistole o il manganello, dotazioni che sono state fonte di grandi polemiche tra favorevoli e contrari all’armamento, e di cui comunque la polizia municipale di Civitanova non è dotata, non c’entrano un bel niente. Quel che manca è invece uno strumento del mestiere che i civitanovesi temono molto di più: già, il blocchetto delle multe.

Da alcuni giorni i vigili urbani pattugliano le strade senza la possibilità di staccare i famigerati foglietti rosa nei confronti dei trasgressori del codice della strada. Il motivo è banale. La scorta dei taccuini è andata esaurita a ridosso del fine settimana scorso e non è stato possibile rimpiazzarli, perché chi avrebbe dovuto occuparsi di rimpinguare gli scaffali si è dimenticato di ordinarne di nuovi. Come sia potuto accadere, è cosa che stanno cercando di capire a Palazzo Sforza.

Fatta la ‘frittata’, adesso si sta cercando di correre ai ripari per rimediare, ma ancora ieri i nuovi blocchetti non erano arrivati nella caserma e le pattuglie, per la felicità dei civitanovesi, stanno quindi continuando a girare per la città sguarnite di carta e penna per spiccare le multe.

Questo non significa che adesso si potrà fare quello che si vuole sulle strade e parcheggiare la macchina sotto la fontana dei giardini. Occhio, infatti, perché la polizia municipale di Civitanova è comunque dotata di macchina fotografica per fare scatti e poi notificare successivamente la sanzione. Il punto è che, per una carenza di organizzazione, non ci fa una bella figura né il corpo dei vigili urbani e nemmeno il Comune. E adesso ovviamente si cerca il responsabile del misfatto. Da Palazzo Sforza hanno già chiesto spiegazioni al comando su come sia potuta accadere una defaillance del genere.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Droni per i rilievi d’alto: gli studenti a lezione pratica di nuove tecnologie Successivo Il bar chiude per ferie. E i ladri forzano le slot machine