Igiene al minimo sindacale: multe al ristorante cinese e al minimarket pakistano

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Civitanova Marche (Macerata), 17 ottobre 2014 – I carabinieri hanno effettuato una serie di controlli anche in varie attività commerciali. In un ingrosso cinese di prodotti per la casa è stato trovato un lavoratore in nero e un impianto di videosorveglianza interno non autorizzato dalla direzione provinciale del lavoro per cui il titolare, un cinese 26enne, è stato denunciato e multato per 4mila euro. Impianto di videosorveglianza non autorizzato anche in un ingrosso di abbigliamento, anche questo cinese, il cui titolare, un 66enne, è stato ugualmente denunciato. In un minimarket di un pakistano e in un ristorante cinese sono scattate multe da mille euro per la scarsa igiene.

Nel corso delle attività nei negozi d’ingrosso riconducibili a soggetti cinesi, parallelamente all’attività dei carabinieri, è stata richiesta la collaborazione della Finanza di Civitanova, per eventuali violazioni alla normativa fiscale. All’interno dei locali in uso a una società, i finanzieri hanno trovato accessori informatici con il marchio contraffatto della Microsoft nonché apparecchiature e giocattoli senza marchio CE. Complessivamente sono stati sequestrati oltre 800 articoli e per il responsabile è scattata la denuncia.



 

Precedente Marche, Leopardi superstar: sale gremite per "Il giovane favoloso", pubblico seduto anche sulle scale Successivo Travolge un carabiniere e scappa Investimento choc ​durante la movida