Il 2104 delle Finanza di Pesaro tra lavoro nero, truffe europee e benzinai disonesti

IL BORGHIGIANO
Fonte il Messaggero Marche –

IL BORGHIGIANO 20142015
PESARO – Ci sono disoccupati con il macchinone, nullatenenti che abitano in ville con piscina, imprenditori con finte sedi all’estero, benzinai che fanno i furbi con il prezzo del carburante, professionisti che rilasciano fatture una volta sì e dieci no. Ma soprattutto ci sono commercianti, ristoratori e titolari di aziende che assumono sempre di più in nero. Un picco del 300% registrato nel 2014 durante un anno di controlli della Guardia di Finanza di Pesaro e Urbino.

LEGGI LE NEWS DEL MESSAGGERO MARCHE

Precedente Desi Mobili, operai senza stipendio Successivo Potenza Picena, in due sul motorino si schiantano contro un'auto: uno è grave