Il 22 settembre torna in tavola il pesce fresco dell’Adriatico

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Ancona, 4 settembre 2014 – Il 22 settembre tornerà sulle tavole marchigiane il pesce fresco dell’Adriatico. E’ Coldiretti Impresapesca a dare la notizia della fine del fermo pesca che dal 28 luglio aveva bloccato le attività della flotta italiana.

Via libera dunque lungo la costa alto-adriatica a fritture e grigliate a chilometri zero realizzate con il pescato locale e meno rischi di ritrovarsi nel piatto, soprattutto al ristorante, prodotto straniero della stessa specie del nazionale se non addirittura esotico e spacciato per nostrano.

“Un’opportunità – commenta Coldiretti Impresapesca – per rilanciare i consumi di pesce e salvare cosi le marinerie dal collasso, in un 2014 segnato da un calo del 7 per cento dei consumi di pesce fresco in valore nel primo bimestre.



Precedente Auto si schianta contro un muretto e prende fuoco: donna salvata dalle fiamme Successivo L’Helvia Recina sfila in Comune. "Affrontiamo il campionato con emozione"