Il ‘branco’ stende a sgabellate 32enne per una sigaretta negata

(FONTE IL RESTO DEL CARLINO)
Colpito più volte da alcuni giovani fuori da un pub

Un uomo fuma una sigaretta (Foto Crocchioni)

Fano (Pesaro-Urbino), 6 maggio 2013 – Pestato a sangue per una sigaretta negata. Vedendolo a terra incosciente con il volto ridotto ad una maschera di sangue si è pensato al peggio sabato sera, in fondo al Corso, lato Pesaro.

Ed invece se l’è cavata con il setto nasale rotto e 30 giorni di prognosi un 32enne vittima della violenza di un gruppo di 25enni ora ricercati dalla polizia. Secondo le testimonianze, aveva appena finito di stuzzicare qualcosa al Bella City l’uomo il 32enne si è avvicinato al gruppetto che sedeva all’esterno dell’October Pub (ex Oscar Wilde), lì accanto.

Cinque o sei ragazzi secondo le testimonianze. L’uomo, personaggio già conosciuto alle forze dell’ordine avrebbe chiesto una sigaretta con troppa insistenza e quando i ragazzi gliel’hanno negata, gli ha lanciato addosso uno sgabellino della paninoteca insultandoli. Questi altri, per tutta risposta, gli si sono avventati contro colpendolo in volto un paio di volte con gli sgabelli del pub, molto più pesanti. “Io non ho visto nulla — racconta Gabriela, titolare dell’October —, sono uscita fuori come tutti gli altri sentendo il trambusto… ma si erano già divisi da soli ed i ragazzi erano scappati via. Ho visto solo il tipo per terra, con tutto il sangue in faccia. Non si capiva da dove venisse. Allora abbiamo chiamato l’ambulanza”. Indaga il commissariato.

Cellulari Usati
SCATOLE CARTONE IN PRONTA CONSEGNA!!! www.semprepronte.it

Precedente Incidente in curva, esce fuori strada e muore Successivo Paglialunga: Entro fine maggio apriranno 35 nuove attività. Bartolozzi: Non c'è da esultare il commercio soffre