Il Carnevale resta in mutande con la ‘corsa degli uomini ignudi’

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano, 7 dicembre 2015 - Il nudo irrompe nel Carnevale di Fano. Il palio degli «uomini ignudi» aprirà sabato 23 gennaio le manifestazioni carnevalesche 2016. Protagonisti 100 uomini «prestanti» – per combattere il freddo e affrontare il giudizio di una giuria tutta al femminile – che correranno da piazza XX Settembre lungo le vie del centro storico.

E’ una delle novità del Carnevale 2016 (le sfilate dei carri allegorici saranno in programma per il 24 e 31 gennaio e 7 febbraio) annunciata sabato dal presidente dell’Ente Carnevalesca, Luciano Cecchini, all’assemblea dei soci con la quale si è aperto il tesseramento 2016: l’obiettivo è raggiungere i 2000 soci, 800 in più rispetto allo scorso anno.

Non solo: al Carnevale di Fano parteciperà una delegazione delle istituzioni carnevalesche di Viareggio, compresi i maestri carristi. Fano, insomma, non teme il confronto con il Carnevale viareggino tanto da invitare la «concorrenza» ad aprire, con le maschere ufficiali di Burlamacco e Ondina, la prima sfilata dei carri allegorici del 24 gennaio.

Nonostante la città sia immersa nell’atmosfera natalizia, la macchina della Carnevalesca sta lavorando a pieno regime perché sia tutto pronto per il 23 gennaio, giorno di apertura del Carnevale di Fano. «La verità – commenta Cecchini – è che a Natale è già Carnevale».

Non a caso la Carnevalesca ha già registrato i primi 150 nuovi soci: tanti i partecipanti all’assemblea di sabato, alla sala Verdi del Teatro della Fortuna, a cui come nuovi iscritti è stato donato il panettone artigianale della Pasticceria Cavazzoni.

E la campagna tesseramento continuerà durante tutto il periodo natalizio tanto che la Carnevalesca ha aperto, in Piazza XX Settembre, un proprio ufficio «che – chiarisce Cecchini – ci è stato messo a disposizione gratuitamente». Insomma da lunedì al venerdì ci si potrà iscrivere direttamente in Carnevalesca, il sabato e la domenica nell’ufficio di Piazza XX Settembre: per tutti ci sarà un omaggio.

Numerosi i benefici assicurati ai soci (10 euro il costo della tessera): partecipare al getto, usufruire del 2×1 per l’ingresso ai parchi di Costa Edutainment e al Museo del Balì di Saltara. Inoltre ingresso ridotto, per un anno, ai cinema Politeama, Malatesta di Fano e Gabbiano di Senigallia di «Fare Cinema». Al termine del tesseramento 2016 sarà anche sorteggiata una bicicletta offerta da Cicli Mancini di via Roma.

 

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Ad Ascoli è già Natale, inaugurato il villaggio di piazza Arringo Successivo Video e foto hard, filmata anche un’altra minorenne